AG About Gender - Rivista internazionale di studi di genere

AG About Gender, Rivista internazionale di studi di genere si pone l’obiettivo di rappresentare un riferimento concreto per studios*, accademic* e non, impegnat* in percorsi di ricerca e riflessione sul genere, con una vocazione interdisciplinare, in grado di valorizzare il dialogo fra approcci interpretativi e prospettive analitiche differenti.


AG About Gender accoglie contributi su qualsiasi argomento e provenienti da qualunque disciplina purché essi presentino una consapevole e articolata prospettiva di genere nell’analisi sia teorica che empirica. Elemento dirimente nella valutazione degli articoli ricevuti, infatti, è la capacità di utilizzare la categoria di genere come chiave interpretativa per analizzare i fenomeni sociali, storici e culturali. 

AG è una rivista internazionale peer-reviewed con uscita semestrale che intende stimolare il dibattito e favorire la diffusione internazionale dei contributi pubblicati; pubblica articoli originali sia di taglio teorico che empirico, in inglese, italiano e spagnolo (per un approfondimento si vedano le Politiche delle sezioni). L’accesso ai contenuti è libero, ma soggetto a registrazione obbligatoria. La registrazione ha l’obiettivo di monitorare gli accessi e di fornire informazioni alle/agli utenti iscritti.

AG About Gender, Rivista internazionale di studi di genere è riconosciuta da ANVUR ai fini dell'Abilitazione Scientifica Nazionale per le Aree 11, 12 e 14.

AG-About Gender, Rivista internazionale di studi di genere utilizza i criteri del processo di referaggio indicati dal Coordinamento delle Riviste Italiane di Sociologia (CRIS)

AG About Gender è partner di Sociologists for Women in Society.

Comitato scientifico e redazione: [leggi]

Si vedano a questa pagina le istruzioni per le submission: Linee guida per l'autor*.

 

**************************************************************************


CALL FOR ARTICLES


Cibo e genere. Rappresentazioni, pratiche, gerarchie.


A cura di: Vulca Fidolini (Università di Strasburgo) e Luisa Stagi (Università di Genoa)

Intorno ai significati sociali e culturali connessi al cibo e all’alimentazione continuano a perpetuarsi diseguali relazioni di genere. La gastro-anomia e in generale il rischio alimentare  hanno tuttavia prodotto diverse forme di riflessività in relazione al genere. Consumo critico, dissidenze alimentari, scelte vegetariane o vegan, possono allora articolarsi in modo inedito con le dinamiche dell’identificazione di genere.

In quali diversi modi e contesti la relazione tra cibo e genere può produrre pratiche di resistenza o di soggettivazione? È possibile, come suggeriva Elias Canetti (1981), che nutrire gli altri abbia a che fare con il potere? In quali modi risultano correlati la responsabilizzazione materna (e/o il paradigma della “maternità intensiva”), la salute alimentare, fenomeni quali il food desert, o più in generale le logiche del mercato agroalimentare, e l’impatto del neoliberismo sui sistemi educativi e su ciò che resta del welfare? Quanti e quali spazi di ingerenza ha lo Stato per correggere o sanzionare le condotte alimentari familiari considerate devianti?

Qual è per esempio il ruolo della produzione mediatica su cibo e alimentazione nella riproduzione di gerarchie e confinamenti di genere? Quanto sono ancora presenti gli stereotipi di genere nelle pubblicità alimentari e qual è il loro ruolo nella naturalizzazione della divisione dei ruoli riproduttivi e di cura? Quale ruolo giocano in tutto questo i nuovi format di lifestyle e makeover television?

Alcune ricerche hanno iniziato da tempo a decostruire le gerarchie alimentare e di genere, mostrando come nuove forme d’ibridazione e di riconfigurazione della maschilità possano esprimersi attraverso gli stili alimentari adottati.

In che modo le maschilità si costruiscono attraverso le scelte alimentari? Secondo quali modalità, ciò che gli uomini mangiano, o bevono, permette loro di dirsi “uomini”? Quali altre dinamiche possono condurre a tali negoziazioni dell’ordine del genere e alimentare? Secondo quali traiettorie, infine, le rappresentazioni della maschilità sono ripensate e negoziate nei contesti collettivi di condivisione dei pasti (con i membri della famiglia, con la/il partner, i colleghi di lavoro, gli amici e amiche…)?

Gli articoli dovranno essere redatti in una delle tre lingue – italiano, inglese o spagnolo – in cui viene pubblicata la rivista ed essere inviati entro il 30 Ottobre 2019.

Leggi la call: Cibo e genere. Rappresentazioni, pratiche, gerarchie.

Per le modalità di invio delle proposte si vedano le Linee Guida per l'autor*.
Per ulteriori informazioni scrivere a: redazione.aboutgender@gmail.com.


 


V. 8, N. 15 (2019): Con o senza diritto. Il diritto e le disuguaglianze di genere

Sommario

Editoriale

Con o senza diritto. Il diritto e le disuguaglianze di genere
Isabel Fanlo Cortés, Francesca Poggi
PDF

Articoli tematici

Lucia Re
PDF
Silvina Alvarez Medina
Enrico Redaelli
PDF
Paola Parolari
PDF
Valeria Ribeiro Corossacz
PDF
Maria Acale Sánchez
Giorgia Serughetti
PDF
Barbara Pezzini
PDF
Francesca Rescigno
PDF
Lorenza Perini
Elena Pepponi
PDF
Marina Nogueira Almeida, Adalene Ferreira Figueiredo da Silva
Barbara Pasa, Lucia Morra
PDF
Ino Kehrer
PDF
Magali Daniela Perez Riedel
Andrea Gratteri
PDF

Ritratti

Sibilla Aleramo. Dal sogno d’amore al fastidioso obbligo di vivere
Lea Melandri
PDF

Incursioni

Genere minaccioso, genere minacciato
Eric Fassin
PDF

Recensioni

Bettaglio, M., Madolini, N. e Ross, S. (a cura di) (2018), Rappresentare la violenza di genere. Sguardi femministi tra critica, attivismo e scrittura, Milano-Udine, Mimesis, pp. 384
Valeria Venditti
PDF
Vergès, F. (2019), Un féminisme décolonial, Parigi, La fabrique, pp. 143
Marta Panighel
PDF
Bernacchi, E. (2018), Femminismo Interculturale. L’esperienza delle associazioni interculturali di donne in Italia, Roma, Aracne, pp. 170
Laura Maria Corradi
PDF
Rinaldi, C. (2018), Maschilità, Devianze, Crimine, Milano, Meltemi, pp. 181
Marco Bacio
PDF
Nafiseh, S. (2018), Female Bodies and Sexuality in Iran and the Search for Defiance, London, Palgrave Macmillan, pp. 197
Mohammad Naeimi
Zappino, F. (2019), Comunismo queer. Note per una sovversione dell’eterosessualità, Milano, Meltemi, pp. 297
Marco Reggio
PDF